lunedì 22 maggio 2017

Sfida conclusa



I 40 giorni sono terminati e sono riuscita a mantenere l'impegno di eliminare un oggetto al giorno. Talvolta si è trattato di qualcosa di davvero piccolo, come i laccetti per chiudere i sacchetti o il tappo in plastica degli spazzolini. Ma devo ammettere che è stato molto stimolante avere da mantenere l'impegno e poi poter condividere i progressi nel gruppo Io decluttero.

Avevo già letto di quanto sia importante dover rendere conto a qualcuno quando ci si prende un impegno di qualsiasi tipo, e finalmente l'ho sperimentato personalmente.  Sapere che dovevo condividere i miei progressi, mi faceva cercare ogni giorno un oggetto da eliminare.

Ho deciso di non smettere, ma di proseguire nell'impegno, e mi sono resa conto che alcune zone della casa hanno bisogno dì repulisti periodico: i cassetti del bagno, la scatola dei medicinali, il cassetto della biancheria intima, le carte varie, i cassetti della cucina e il garage.

Quindi proseguo in maniera regolare e costante, sapendo che ho comunque già selezionato in maniera radicale ciò che possiedo, come suggerisce Marie Kondo. 

Vi aggiornerò sulle nuove idee che mi stanno venendo per liberare altro spazio intorno a me. Questa settimana affronterò il materiale vario per le pulizie e vi farò sapere.

Buon lunedì a tutti.

mercoledì 17 maggio 2017

Aggiornamento sfida e riflessione pratica


Momenti di relax con il marito. Lago di Caldonazzo
La sfida dei 40 giorni, di cui ho parlato nei post precedenti, sta per terminare. Manca circa una settimana. Ho trovato molto utile l'impegno di eliminare almeno un oggetto al giorno, perché mi porta a chiedermi ciò che mi serve davvero. Tanto che credo di continuare con questa abitudine anche dopo i 40 giorni.

Ci sono ancora delle aree che possono beneficiare di un bel ripulisti: il garage e tutto il materiale digitale o elettronico. La scuola sta per finire e dovrò anche smaltire le fotocopie e le verifiche che non mi servono più. Sarà anche questo un bel lavoro.


La riflessione che volevo condividere con voi riguarda il prevenire l'accumulo. In particolare per il materiale cartaceo, vi consiglio, se possibile di dare un'occhiata ai volantini pubblicitari e ai giornali fuori casa, non fateli entrare! Anche oggi ho esaminato ciò che era nella cassetta della posta, ho eliminato la pubblicità e le pubblicazioni inutili e poi ho messo tutto nel contenitore della carta da riciclo. Nulla è entrato ed è stato eliminato prima di creare ingombro.


Fatemi avere i vostri commenti. Buona settimana a tutti! 

lunedì 8 maggio 2017

Una vita vincente

Torno dopo tanto tempo a condividere un post più profondo. Sto mantenendo le mie abitudini di lettura e meditazione quotidiana, ma non sempre trovo l'occasione per pubblicare qualcosa.

Oggi scelgo di farlo e vi auguro una splendida nuova settimana.


Molte persone hanno un'idea ben chiara di come deve essere una vita vincente. Se anche tu hai un'idea  ben precisa, lascia che le prossime frasi smontino ogni tua convinzione errata. 

Una vita vincente non è una vita senza errori. Non è una vita senza anomalie. Non  è una vita senza dubbi. non è una vita senza scoraggiamenti. Al contrario, una vita vittoriosa è quella che porta tutti questi problemi e fallimenti al Signore Gesù, che ci permette di avere un nuovo inizio.

Giorno dopo giorno, il Signore è  con te per sostenerti nelle difficoltà, per guidare i tuoi passi , e perdonare i tuoi peccati. 

Egli è il Dio della "seconda  opportunità". Non lasciarti abbindolare dagli stereotipi di forza e infallibilità che questo mondo ti propone: sono un inganno e  ti faranno vivere una vita frustrata. Trova, invece, aiuto e conforto soltanto in Colui  che ti fortifica e ti aiuta a fare meglio ogni giorno. La tua vita vincente è soltanto quella insieme a Gesù.

Tratto dal Calendario ADI- Media 3 aprile 2017